Come iscriversi all’OAM

L’OAM, istituito ai sensi del Decreto legislativo n.141 del 2010, è l’Organismo degli Agenti in attività finanziarie e dei Mediatori creditizi che gestisce in via esclusiva gli elenchi degli iscritti. Si tratta di un’associazione privata, senza finalità di lucro, con autonomia finanziaria, organizzativa e statuaria.

L’OAM si occupa della tutela dei consumatori, riunendo sotto di sé professionisti del settore finanziario e garantendo un controllo ed una vigilanza continua su questi ultimi. In particolare, l’OAM si assicura che i suoi iscritti, agenti e mediatori, abbiano i requisiti necessari e rispettino le disposizioni e le attività richieste dall’associazione stessa.

Agenti e mediatori

Gli iscritti a cui fa riferimento l’OAM sono, principalmente, i cosiddetti agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi.


Agente in attività finanziaria: è colui che promuove e conclude contratti relativi alla concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma o alla prestazione di servizi di pagamento, su mandato diretto di intermediari finanziari, istituti di pagamento, banche, ecc.

Per poter esercitare la propria professione nei confronti del pubblico, è necessaria l’iscrizione nell’apposito Elenco tenuto dall’OAM, previo possesso dei requisiti previsti dalla legge.

Mediatore creditizio: è una figura professionale che, anche attraverso attività di consulenza, connette banche o intermediari con potenziali clienti, sempre per la concessione di mutui e finanziamenti. Il mediatore, come indicato dal suo stesso titolo, non è in alcun modo legato alle due parti in questione. Anche per il mediatore creditizio, per poter esercitare nei confronti del pubblico, è necessario che sia iscritto nell’apposito Elenco tenuto dall’OAM.

Le altre figure professionali iscritte nell’Elenco sono:

  • Agente servizi pagamento
  • IMEL/IP italiani
  • Agente servizi pagamento
  • IMEL/IP comunitari
  • Cambiavalute
  • Compro oro

Come iscriversi agli Elenchi OAM

Per poter accedere agli Elenchi è necessario svolgere la prova dell’OAM, senza la possibilità di convalidare esami sostenuti presso altri enti. Il test di valutazione, composto da 20 domande a risposta multipla ed eseguito in forma digitale, ha l’obiettivo di assicurarsi che il candidato abbia i requisiti per entrare negli Elenchi. La prova prevede l’assegnamento di 1 punto per ogni risposta giusta e 0 punti per i quesiti lasciati in bianco o sbagliati. Se il candidato riesce ad ottenere un punteggio pari o superiore a 12/20, il test sarà considerato superato.

Gli argomenti affrontati dalla prova sono divisi in quattro aree principali:

  • Sistema finanziario e intermediazione del credito
  • Aspetti tecnici e normativi delle forme di finanziamento
  • Trasparenza nei contratti bancari, del credito ai consumatori e nelle attività di mediazione creditizia.
  • Argomenti creditizi

Le domande di ogni valutazione sono estratte da un database presente sul sito dell’OAM, liberamente scaricabile. Consultando la pagina dedicata è possibile trovare le date in cui avranno luogo i test, bandite dall’OAM stesso. Il costo per poter partecipare ad una singola prova è di 100€.

Il candidato deve inoltre dimostrare il possesso dei cosiddetti requisiti di onorabilità e professionalità e dimostrare di aver frequentato il corso di formazione previsto all’art. 14, comma 1, lett. b), del D.Lgs. 141/2010.

Guida all’iscrizione: i passaggi

Per richiedere l’iscrizione agli Elenchi dell’OAM o per prenotarsi alle prove di esame, gli utenti devono seguire i seguenti passaggi: Registrazione al portale: presso il portale dell’OAM è possibile compilare il modulo apposito per la registrazione. L’utente dovrà prima attivare una casella di posta elettronica certificata (PEC). Solo in questo modo potrà ricevere il messaggio contenente il link di conferma della registrazione.

Conferma della registrazione: una volta ricevuto il link di conferma, inviato tramite messaggio di PEC, l’utente avrà a disposizione 24 ore per cliccarlo. Nel caso la conferma avvenisse dopo la scadenza, l’utente sarà costretto a ripetere la procedura. Accesso all’area privata: dopo aver completato la registrazione ed aver cliccato sul link di conferma, l’utente ora registrato può accedere alla propria area privata, utilizzando come nome utente il proprio Codice Fiscale o Partita Iva e la password scelta durante la fase di registrazione.

Firma digitale: in questa fase del processo, per poter procedere con la sottoscrizione del modulo di iscrizione, sarò necessario dotarsi di un dispositivo di firma digitale.

Modulo d’iscrizione: a questo punto non resta che versare il contributo indicato nella circolare pubblicata sul sito e compilare il modulo d’iscrizione nella propria area privata. Conclusione: l’ultima fase prevede la verifica dello stato del procedimento nella propria area privata. Qui l’utente dovrà attendere sulla propria PEC le comunicazioni dell’Organismo.