Carta prepagata Lottomaticard: funzioni, opinioni, costi, dove comprare

  • di

E’ possibile notare come all’evolversi della nostra società contemporanea corrisponda un mutamento dal punto di vista finanziario – economico nel processo di corresponsione di beni, il quale attraversa da sempre la nostra storia: Dal baratto, al denaro contante fino alle carte di credito e alle carte prepagate; una comunità tecnologicamente avanzata come la nostra non può infatti fare a meno di un sistema che massimizzi il tempo del pagamento nell’acquisizione di un bene. Ma vediamo nel dettaglio le funzionalità delle carte prepagate che compongono presenti nel panorama bancario italiano e quali opinioni si profilano intorno alla loro identità.

La carta prepagata Lottomaticard

Le carte prepagate o carte ricaricabili costituiscono un tipo di carta di pagamento il cui credito non è detratto direttamente dal conto bancario dell’intestatario della carta ma dai fondi correnti ricaricati sulla carta stessa. In questa descrizione è evidente una sua prima differenza rispetto alle carte di credito o di debito; consentendo così il prelievo di denaro anche in assenza di conto corrente e l’immediato accredito come garanzia di pagamento. Si tratta, quindi, di uno strumento di retribuzione facile che permette in modo comodo e sicuro la gestione dei contanti (come ad esempio l’accredito dello stipendio oppure l’acquisto di beni di varia natura indispensabili per il sostentamento dell’individuo). Un’altra distinzione da tenere presente è tra carta prepagata e carta regalo, quest’ultima, infatti, è emessa soltanto da chi svolge un’attività commerciale in proprio, senza dipendere da un datore di lavoro, al fine di consentire l’acquisto dei propri prodotti tramite l’utilizzo di una carta regalo prepagata che permetta ad i propri clienti di donarla a terzi per l’acquisto di beni.


Potremmo suddividere le carte prepagate in quattro macro categorie:
• Carte ricaricabili non agganciate ad un conto bancario (come ad esempio la Oval pay);
• Carte ricaricabili agganciate ad un conto corrente (come ad esempio la Prepaid di Mastercard);
• Carte ricaricabili con funzioni di conto, a cui è legato un codice IBAN; la quale consente di eseguire alcune operazioni bancarie come ricevere accrediti o inviare o ricevere bonifici (come ad esempio la Genius card);
• Carte usa e getta.


A loro volta le carte prepagate si distinguono in:
• Carta nominativa (tipicamente sono quelle agganciate ad un conto corrente bancario o postale)
• Carta al portatore, la quale non richiede la registrazione del titolare della carta.

Le carte ricaricabili agganciate o non agganciate al conto corrente consentono dunque di ricaricare il proprio portafoglio elettronico direttamente tramite movimenti dal proprio conto corrente o recandosi agli sportelli delle banche (in assenza di conto bancario). Questo tipo di carte sono carte nominative e necessitano, per tanto, della registrazione del titolare. Le carte usa e getta invece possono essere utilizzate finché non si esaurisce il credito al loro interno e poi devono essere gettate. Quest’ultime sono carte anonime e risulta utile a chi ha problemi di affidabilità come pagatore oppure desideri fare acquisti con maggiore riservatezza.

Vantaggi e dove ricaricare

Le carte prepagate presentano diversi vantaggi, tra questi si annovera la facilità di ottenimento: Chiunque può, infatti, richiedere una carta prepagata poiché la documentazione richiesta è minima, basta fornire il proprio codice fiscale e il proprio documento d’identità al fine di attestare la propria identità e residenza. Non verranno richieste altro tipo di informazioni. Inoltre, a differenza della carta di credito per la carta prepagata non è necessario essere titolari di un conto bancario o postale e consentendo di spendere solo il contante precedentemente caricato e di non andare oltre tale importo.

La carta prepagata costituisce inoltre lo strumento più utile per gli acquisti online che ad oggi è diventato imperativo di mercato e presentando anche il grande vantaggio di minimizzare i rischi provenienti da eventuali clonazioni delle carte di credito. E’ possibile richiederle recandosi alle poste, in banca, nelle tabaccherie ricevitorie Lottomatica o Sisal dove è possibile anche ricaricarla o accedendo ai servizi online di ricarica se in possesso di un proprio conto corrente. A seconda poi delle modalità di ricarica prescelta, all’operazione potrà essere richiesta una commissione ad eccezione delle banche online che prevedono un certo numero di ricariche gratuite all’anno, dopodiché prevedono un costo di 1-2 euro ad operazione. Inoltre grazie all’avanzata tecnologia presente oggi nella nostra società, sarà possibile accedere al saldo delle carte in maniera molto semplice e veloce tramite apposite applicazioni presenti negli store dei dispositivi mobili o tramite l’apposito sito messo a disposizione dall’ente di riferimento. In caso di furto o smarrimento della propria carta questa può essere bloccata ritornando in possesso del saldo secondo le condizioni dello specifico emittente.

Quali sono le più famose carte prepagate che possiamo trovare in commercio? e cos’è la Lottomaticard?

Possiamo menzionare tra le carte prepagate maggiormente in uso la “Paypal” e la “Lottomaticard“, entrambe emesse da CartaLis e di cui l’ultima può essere ricaricata in contanti presso uno dei punti Lottomaticard o gli sportelli ATM Bancomat. Quest’ultima carta prepagata emessa dalla Lottomatica, permette il collegamento al proprio conto gioco in modo tale da poter riscuotere direttamente le vincite ottenute attraverso il sito della Lottomatica e rendere disponibili in maniera celere per le spese ordinarie attraverso la carta in questione. Sensa dubbio si tratta del miglior sistema che Lottomatica poteva mettere in campo per venire incontro alle esigenze dei giocatori, per permettere loro di entrare celermente in possesso della somma prevista il tempi celeri. Quindi tramite la carta i clienti Lottomatica potranno effettuare ogni tipologia di transazione, che è possibile effettuare con tutte le altre carte di credito prepagate esistenti (come ad esempio:pagare beni nei negozi oppure pagare le bollette). Tramite l’apposito sito sarà possibile accedere al credito disponibile sulla carta prepagata ed essere sempre aggiornati su tutti i movimenti effettuati tramite la seguente carta.

Senza dubbio si tratta di uno dei sistemi più sicuri di cui Lottomatica si poteva avvalere per creare una propria carta prepagata, garantendo per i propri clienti sicurezza e tempestiva informazione dei movimenti. Per ricevere tale carta è possibile contattare l’apposito call center messo a disposizione da Lottomatica per richiedere l’invio presso il proprio domicilio della carta in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.