Come richiedere PIN INPS

Il PIN INPS è un codice numerico personale di otto cifre, necessario per accedere ai servizi online dell’INPS. Le funzioni consultabili variano in base alla posizione lavorativa e contributiva dell’utente (dipendenti privati, pubblici, pensionati, inoccupati…). Il PIN di base è l’ordinario, che serve per tutte le funzioni di consultazione. Può venire variato in dispositivo, in modo da richiedere le prestazioni a cui si ha diritto direttamente online.

Quindi, chi ha solo necessità di consultare i propri dati dal sito INPS, come ad esempio la situazione contributiva, può richiedere il PIN ordinario. Se invece si vuole fare domanda tramite il sito per sussidi, reddito di cittadinanza, Naspi, è necessario avere il PIN dispositivo. Dal momento che questo tipo di PIN abilita l’utente a varie operazioni che comportano misure di sostegno economico, per ottenerlo bisogna recarsi direttamente presso una sede INPS a chiederlo, oppure fornire un documento di identità, in caso di richiesta online. La procedura per l’ottenimento del PIN si può avviare di persone, chiamando la linea dedicata o tramite il sito.

Come richiedere il PIN INPS

Si può fare domanda presso uno sportello, tramite il contact center oppure dal sito INPS.
Il vantaggio di andare presso una sede INPS per richiedere il PIN è che il codice che viene rilasciato è subito attivo, ed è dispositivo.
La seconda opzione è contattare il servizio di call center dell’INPS. Per chi chiama da linea fissa il numero è 803 164, ed è gratuito. Il numero per le chiamate da cellulare è 06 164 164, a pagamento: il costo della chiamata dipende dal piano tariffario del proprio operatore. In questo caso il PIN che arriverà a casa è ordinario, se in futuro si volesse convertirlo in dispositivo andrà eseguita apposita procedura (vedere paragrafo successivo).


Il terzo e ultimo modo per ottenere il PIN INPS è tramite il sito dell’ente, al percorso Prestazioni e servizi – Richiesta PIN online. Va compilato un form con i dati anagrafici, la residenza, un indirizzo mail e un numero di cellulare. Conclusa la procedura, la prima parte del codice, di otto cifre, arriva via mail o sms, la seconda, composta di altre otto cifre, viene inviata via posta a casa. Importante indicare un numero di telefono, specialmente se l’indirizzo a cui si vuole ricevere la seconda parte del codice non è la residenza che risulta all’ente: infatti in questo caso prima dell’invio il contact center farà una chiamata di verifica. Anche con la richiesta online il PIN che si ottiene è ordinario. Il codice PIN ottenuto con la procedura online è provvisorio: al primo accesso il sistema ne genera uno nuovo da otto cifre.
Il PIN INPS ha validità sei mesi : una volta scaduto, accedendo alla propria area riservata si ottiene un nuovo codice seguendo la procedura guidata.

Cambiare il PIN dell’INPS

Se si dispone già del PIN ordinario e si vuole ottenere il dispositivo, la domanda può essere fatta a uno sportello, presentando un documento di identità valido e chiedendo il modulo MV35 RICHIESTA ASSEGNAZIONE CODICE PIN DISPOSITIVO.

La richiesta può essere inoltrata anche dal sito INPS alla sezione Prestazioni e Servizi. Si accede all’area riservata col proprio PIN ordinario e si scarica e stampa il modulo di richiesta. Una volta compilato lo si invia tramite la stessa sezione, allegando un documento di identità. In alternativa il modulo corredato della copia del documento si può inviare via fax all’800 803 164, oppure consegnare a uno sportello.

PIN INPS smarrito o dimenticato

In caso di dimenticanza o smarrimento, si può attivare online la procedura di ripristino, accedendo all’area Prestazioni e Servizi. Per ottenere un nuovo codice andranno inseriti, oltre al codice fiscale, almeno due recapiti tra telefonici, mail e/o Pec tra quelli indicati in fase di registrazione al sito. Se registrandosi si era indicato un solo recapito, se ne può aggiungere un altro tramite il contact center, al numero 803 164 per chiama da linea fissa e allo 06 164 164 chiamando da cellulare. Una volta forniti i recapiti, arriva all’indirizzo mail indicato il link per completare la procedura di ripristino. Una volta completata, la prima parte del PIN arriverà per mail o SMS, la seconda via posta ordinaria.
Se non sono stati forniti recapiti mail e telefonici in fase di registrazione al sito, va chiesto il cambio del codice allo sportello, compilando il modulo MV35.

SPID e CNS per i servizi online INPS

Chi si è già fatto rilasciare un codice SPID o Cns non necessita di ulteriori codice per accedere ai servizi online INPS. Con questi codici infatti si ottengono gli stessi servizi del PIN dispositivo.
Il codice SPID, acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale consente l’accesso a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione. Lo si richiede registrandosi al sito www.spid.gov.it.

In alternativa, chi ne dispone può utilizzare anche la Cns (carta nazionale dei servizi). La Cns è una sorta di documento di identità digitale, in formato smart card o USB, che consente anche di sottoscrivere documenti tramite la firma digitale. Si può richiedere presso gli enti autorizzato, quali Banca d’Italia, Camere di Commercio, Poste Italiane, amministrazioni locali quali regioni, province e comuni. Accedendo al sito DigitalPA si trova l’elenco di tutti gli enti preposti al rilascio del Cns.