Conto Deposito Rendimax Banca Ifis: Opinioni, Commenti e Interessi

In questa miniguida verrà preso in esame il Conto Deposito Rendimax offerto da Banca Ifis: saranno evidenziate le principali informazioni riguardanti le tipologie offerte, l’apertura del conto, le categorie di vincoli, gli interessi ed i costi di gestione.

Una delle domande più ricorrenti dei risparmiatori riguarda proprio il conto deposito: i commenti sulla sua convenienza sono diversi, come pure le opinioni sulla competitività degli interessi corrisposti sugli importi depositati.

Banca Ifis: conoscere la sua realtà da vicino

Il Gruppo Banca Ifis S.p.A. nasce nel 1983, con la presidenza di S. Egon von Fürstenberg, uno dei nipoti di Clara Agnelli.
Il core business della banca è la cosiddetta specialty finance, che attiene al settore dei crediti “non performing”. Nel panorama degli istituti bancari, il Gruppo è considerato di gestione indipendente; attualmente è quotato nella Borsa di Milano, nel segmento Star.


All’inizio del 2019 Banca Ifis acquisisce FBS S.p.A., affermandosi come role player nel settore dei crediti deteriorati, e caratterizzandosi per la proposta e gestione di strumenti di investimento flessibili.
La sua sede legale e la Direzione Generale sono a Venezia Mestre; ad oggi, l’istituto finanziario conta oltre 1700 dipendenti. L’esercizio 2018 si è concluso con un patrimonio netto di 1,5 mld di euro, con dividendi in progressiva crescita.

Dal 2008 il Gruppo ha lanciato il prodotto Rendimax: si tratta di un conto deposito che consente una gestione flessibile della propria posizione, a cominciare dall’apertura, esclusivamente online.

Il conto Rendimax: istruzioni per l’uso

Il conto deposito Rendimax, fornito da Banca Ifis, è disponibile in tre versioni.
Rendimax Libero: si caratterizza principalmente per l’ampia libertà data ai sottoscrittori del contratto, ai fini della gestione del proprio capitale. Si adatta al tipo di risparmiatore che ha necessità di movimentare il denaro piuttosto spesso, e che quindi non predilige vincoli per lungo tempo.
La comodità di poter disporre in qualsiasi momento del proprio capitale ha il suo lato non proprio positivo nei bassi tassi di interessi lordi (0,25%), liquidati in via posticipata ogni tre mesi, e che maturano giornalmente.
Questa tipologia di conto è quella di base, da cui è obbligatorio iniziare, anche se si vuole accendere le altre categorie di conto deposito. Effettuando un’analisi su prodotti similari offerti da altri istituti finanziari, si può notare che questo prodotto è un’esclusiva prerogativa di Ifis Banca.

Rendimax Like: questa soluzione, a differenza di quella appena illustrata, consente di disporre del proprio capitale in qualsiasi momento, ed allo stesso tempo di godere di un tasso di interesse pari allo 0,75% lordo.
Nel caso in cui si volesse ritirare anche solo una parte del denaro depositato nel conto, è necessario prenotarlo; entro 33 giorni, questo sarà pienamente nella propria disponibilità.

La tempistica prevista per lo smobilizzo, particolarmente alta, richiede un’alta organizzazione finanziaria e non concede operazioni dell’ultimo minuto. L’aspetto positivo di questa clausola, tuttavia, sta nel fatto che si matura sempre il diritto agli interessi.
Per quanto riguarda l’importo oggetto del vincolo, è il correntista a deciderlo. Sono sufficienti anche 1000 euro per alimentare il conto deposito, che può essere movimentato in autonomia dalla propria utenza online.

Rendimax vincolato: prevede un deposito minimo pari a 1000 euro, con un vincolo temporale di almeno 60 mesi.
La caratteristica principale di Rendimax vincolato è quella di offrire due diverse tipologie di liquidazione dell’importo, che è possibile scegliere a seconda delle proprie necessità.

First liquidazione anticipata, regola la liquidazione anticipata degli interessi, nel momento in cui viene impostato il vincolo.
Con Top liquidazione posticipata, gli interessi vengono liquidati in via posticipata alla fine di ogni trimestre, tenendo conto dell’anno solare e della scadenza naturale del vincolo di deposito.

Conto Deposito Rendimax Banca Ifis: opinioni e commenti

Gli utenti che hanno acceso uno dei prodotti di deposito di Banca Ifis si dimostrano generalmente soddisfatti. La clientela è diversificata, a seconda del conto deposito di riferimento. Coloro che hanno necessità di movimentare spesso il proprio denaro, preferiscono soluzioni senza alcun tipo di vincolo, anche se questo vuol dire ottenere una bassa percentuale di interessi sul capitale.

Per quanto riguarda il conto che prevede un vincolo a 5 anni, il rendimento è notevolmente più alto, con la comodità relativa alla gestione interamente personalizzata dalla propria piattaforma online.
Ciò che rende soddisfatti gli utenti è anche l’assenza di costi di gestione dei conti deposito Rendimax: infatti, questo sono completamente gratuito. L’unico costo da sostenere riguarda l’imposta di bollo, e la tassazione del 26% applicata sul rendimento lordo.

Inoltre, con l’apertura del Conto Deposito Rendimax di Banca Ifis è possibile richiedere servizi accessori come la carta di pagamento, abilitata ai circuiti Bancomat, Pagobancomat, Cirrus e Maestro.

I prodotti online di Banca Ifis sono adatti a tutti coloro che amano gestire il proprio denaro in autonomia, attraverso un conto telematico, hanno una media dimestichezza con gli strumenti informatici, e non si aspettano grossi rendimenti a breve termine sul proprio capitale.