Come fare un bonifico: la guida

Una delle necessità principali nelle transazioni economiche e non, è quella di trasferire somme di denaro da un conto corrente all’altro. Lo strumento bancario che risponde a questa necessità è il bonifico bancario. Scopriamo insieme le sue caratteristiche e la guida su come fare un bonifico.

Che cos’è il bonifico bancario

Come abbiamo già accennato, il bonifico bancario è lo strumento che assicura il trasferimento di denaro, con valuta diversa, tra due soggetti privati o impresa situati sia in Italia che in uno stato estero. Come dice il termine “bancario”, l’ente che si occupa di effettuare l’operazione è la banca che ha il compito di trasferire la somma che indica il soggetto ordinante verso la banca controparte del soggetto beneficiario, somma che sarà accreditata sul conto corrente di quest’ultimo. Questo iter che abbiamo appena indicato non vuol dire che per effettuare un bonifico bancario bisogna necessariamente essere correntisti. Infatti l’operazione può essere eseguita tranquillamente allo sportello bancario presentando in contanti la somma che dovrà essere trasferita al beneficiario, anche se questa operazione, a differenza di quanto avviene per un bonifico disposto da un correntista, presenta dei costi di gestione leggermente superiori.

Come effettuare un bonifico bancario

Stabiliamo innanzitutto che disporre un bonifico bancario è un’operazione complessivamente semplice e che non presenta particolari difficoltà. Le modalità di esecuzione del bonifico presentano una procedura differente in quanto il bonifico può essere effettuato allo sportello o direttamente online, anche se i dati da inserire sono gli stessi.

Quando ci si presenta in banca o si accede al portale online della banca per inserire un bonifico vengono infatti richiesti i seguenti dati:

– i dati personali dell’ordinante
– i dati personali del beneficiario
– i dati bancari del beneficiario, ossia il codice IBAN o il numero di conto corrente
– il codice SWIFT qualora si sta inserendo un bonifico internazionale
– la causale del bonifico, ossia la motivazione per cui si effettua il trasferimento di questa somma di denaro.

Se tutti questi dati sono inseriti correttamente nel modulo che viene compilato per il bonifico disposto allo sportello o nel form presente nel portale online della banca, nel giro di pochissimi giorni l’importo indicato nel bonifico sarà trasferito sul conto corrente del beneficiario.

Vediamo nello specifico come si effettua la compilazione di un bonifico bancario.

Partiamo con un bonifico disposto allo sportello. Il modulo che viene fornito allo sportello prevede una sezione che dovrà essere compilata dal soggetto ordinante il bonifico e uno spazio riservato alla banca che procederà materialmente al trasferimento del denaro.

Bisognerà innanzitutto indicare i dati del soggetto ordinante quali le generalità, comprensive di codice fiscale ed eventualmente gli estremi di un documento di identità. Relativamente al beneficiario, dovranno ugualmente essere compilati i dati riguardanti le generalità dello stesso, il codice alfanumerico relativo all’IBAN e la filiale di appoggio del conto. A questo punto bisognerà indicare precisamente a cifre e lettere l’importo del bonifico, la data di accredito dela somma, la causale del bonifico bancario. Spesso alcuni moduli riportano anche l’indicazione dell’IBAN dell’ordinante. Bisogna anche specificare se si tratta di un bonifico Italia, ossia tra due banche del territorio nazionale, o se si tratta di un’operazione internazionale nel qual caso è obbligatorio indicare il codice SWIFT. Infine bisognerà sottoscrivere il modulo e consegnarlo all’impiegato della banca che al termine dell’operazione provvederà a rilasciare apposita ricevuta.
Il bonifico online segue grosso modo lo stesso iter. I siti web delle banche dispongono infatti nella sezione relativa ai bonifici di un form che deve essere compilato e nel quale sono anche indicati quali sono i dati obbligatori affinché l’operazione possa essere confermata.

Costo del bonifico bancario

La maggior parte degli istituti di credito per i bonifici effettuati in modalità online non prevedono l’applicazione di nessun costo a titolo di commssione. Nel caso, invece, di bonifici allo sportello il costo è variabile ma oscilla comunque su cifre molto contenute pari a 1 o 2 euro. Diverso il caso di bonifici internazionali che prevedono un costo maggiore che oscilla tra i 5 e i 12 euro.